“La richiesta terapeutica interviene sempre in un momento di crisi, qualunque sia la provenienza
(dal soggetto, dalla famiglia, dal suo ambiente ecc).
Cioè quando il sistema interno di equilibrio…
si rompe nella sua omeostasi”
Paul-Claude Racamier

Le terapie di cui ci occupiamo sono:

  • Psicoterapia genitore-bambino nella prima infanzia (0-3 anni).
  • Psicoterapia al bambino
  • Psicoterapia dell’adolescente
  • Psicoterapia per individui adulti
  • Psicoterapia di coppia
  • Terapia EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) o sedute con EMDR all’interno del percorso di psicoterapia per superare sintomi e malesseri legati ad eventi traumatici o esperienze molto stressanti.

La psicoterapia, all’interno di una relazione terapeutica di cura connotata da accoglienza empatica e sospensione del giudizio, individuerà i tempi e le modalità adatte alle esigenze del soggetto protagonista dell’intervento. La terapia, ove possibile e quando concordato, potrà prevedere un lavoro introspettivo volto a raggiungere una comprensione profonda di se stessi e delle proprie modalità di funzionamento a partire dalle difficoltà attuali collegandole agli eventi significativi della propria storia passata al fine di dare un significato ai sintomi portati. Particolare attenzione viene data al senso che acquista il sintomo per quel soggetto alla luce della sua storia personale e familiare considerandolo il primo e fondamentale segnale di un disagio più profondo e una possibile occasione di cambiamento per la propria crescita personale.

La psicoterapia, infatti, mira a sostenere e incoraggiare nella persona lo sviluppo e la comprensione delle proprie abilità e risorse dalle quali partire per creare strategie diverse e nuove utili a superare le difficoltà incontrate.
Gli interventi sono sempre proposti e pensati sulla persona concordando insieme gli obiettivi che si vogliono raggiungere per ritrovare una condizione di serenità e benessere o per giungere a un miglioramento ad un cambiamento.

La psicoterapia è un intervento richiesto, solitamente, quando una persona si trova in un momento di crisi e di sofferenza non riuscendo a capire quali siano le ragioni di questo stato o come trovare sollievo e ristabilire da soli un equilibrio nella propria vita.

  • momenti di crisi in concomitanza di cambiamenti legati ai diversi passaggi di vita che si affrontano (es. gravidanza, separazione, lutto, ecc…)
  • rapporti conflittuali tra genitori e figli o con il gruppo dei pari
  • difficoltà all’interno della coppia genitoriale
  • problemi legati all’alimentazione, all’uso di droghe, condotte devianti e a comportamenti nocivi di cui non riusciamo a fare a meno, difficoltà scolastiche.
  • sentimenti di sentimenti di tristezza, ansia, angoscia, isolamento e sentimenti di inadeguatezza per l’impossibilità di raggiungere un obiettivo o sentirsi efficaci e competenti.

In Italia la psicoterapia è regolamentata da uno statuto giuridico, disciplinato dalla legge n. 56/1989 che riserva l’esercizio di tale professione solo a medici e psicologi specializzati in psicoterapia presso scuole di formazione universitaria o riconosciute dallo stato e legittimamente autorizzate a rilasciare l’abilitazione all’esercizio professionale.