consulenza-sostegno-familiari

“Non c’è niente che ti rende più folle del vivere in una famiglia. O più felice. O più esasperato. O più… sicuro”. 

(Jim Butcher)

 

 

 

Ci occupiamo di:

  • Consulenze ai genitori prima, durante e dopo la gravidanza
  • Sostegno alle relazioni familiari

Tutte le famiglie si trovano ad affrontare, durante il proprio percorso evolutivo, cambiamenti e sfide difficili per le quali spesso sono necessari considerevoli sforzi e capacità di adattamento per fronteggiare i problemi che si possono presentare. È frequente come l’esistenza di un problema per un membro della famiglia possa incidere direttamente (o indirettamente) sulla vita di tutti gli altri, così come i cambiamenti che ne possono derivare.

Nel Centro di psicoterapia uno psicoterapeuta accoglierà la richiesta (relativa al figlio o al genitore) e fornirà una consulenza per aiutare ad individuare la difficoltà incontrata e il percorso, di sostegno o di psicoterapia, più idoneo da seguire, attivando, se necessario, i professionisti dell’Equipe più indicati per il caso specifico.

Quando una persona, una coppia o una famiglia richiede un sostegno psicologico, viene aiutata innanzitutto a capire e definire chiaramente il proprio problema e ad esprimere i propri bisogni.  Il sostegno psicologico e la psicoterapia sono differenti in quanto il primo non interviene in termini strutturali sulla personalità dell’individuo, ma sostiene la persona nel processo di comprensione e nel definire le difficoltà incontrate facilitando il ricorso alle proprie risorse personali e potenziandone i punti di forza.

Solitamente, la necessità di un percorso volto a sostenere la genitorialità nasce dalla presenza di:

  • Difficoltà dei figli che presentano problematiche fisiche o psicologiche
  • Difficoltà della coppia genitoriale in situazioni di separazioni, lutti o traumatiche
  • Difficoltà nella gestione dei rapporti interpersonali
  • Difficoltà nella gestione e attuazione del proprio ruolo genitoriale

La finalità del sostegno è, a partire dalla conoscenza e dalla consapevolezza della complessità del proprio funzionamento come famiglia, migliorare le relazioni e promuovere il benessere psicologico dell’individuo, della coppia, della famiglia. Riducendo, laddove è presente, la conflittualità presente per favorire il processo di crescita dei figli e migliorare il clima e il benessere di tutto il nucleo familiare.

Nelle richieste riguardanti i figli verrà accolto non solo il bambino/adolescente, ma anche i genitori al fine di coinvolgerli nella costruzione della risposta alla difficoltà che il figlio presenta.
Sulla base della richiesta portata sarà possibile, quindi, costruire e proporre il trattamento più idoneo in modo da rispondere il più possibile ai bisogni e alle esigenze della famiglia, promuovendo obiettivi terapeutici volti ad incoraggiare il benessere e il miglioramento di ciascun membro, quando possibile.